Imposte e altri tributi

Una «correttiva nei termini» per non incorrere in sanzioni

MR
Gli eredi del de cuius presentano una prima dichiarazione di successione entro i 12 mesi dal decesso. A seguito di un errore nell'indicazione delle quote di devoluzione di due fabbricati, presentano, poi, una dichiarazione sostitutiva di tipo 1 oltre i 12 mesi, ma entro l'anno successivo alla naturale scadenza. Il totale del valore dell'asse ereditario è invariato (quadro EE, rigo EE8).L'ufficio, in sede di liquidazione dell'imposta di successione, irroga, sul valore dichiarato e invariato, la sanzione del 15 per cento (equivalente a un ottavo del 120 per cento) per tardiva presentazione. È corretto?

QUESITO CON RISPOSTA A CURA DI

Procedi con la lettura del Quesito

La lettura di Quesiti, anche nella modalità Free, è riservata agli iscritti al servizio dell'Esperto Risponde. Registrati per consultare questo contenuto.

Oppure
Sottoscrivi un abbonamento
CheckAssegniamo il quesito all'Esperto più competente sull'argomento trattato
CheckSeguiamo un processo di revisione a garanzia della qualità della risposta
CheckCi impegniamo a rispondere entro 72 ore dall'accettazione del quesito
CheckSe necessario, ti inviamo una richiesta di chiarimento per fornirti la risposta più completa
A partire da
49,00€
loading...