Previdenza e pensioni

    Riscattabile il lavoro in Paesi extra-Ue non convenzionati

    MZ

    Ho conseguito sia la laurea che l'abilitazione alla professione di commercialista in Italia. Ho versato contributi come apprendista in uno studio professionale (di commercialista) nel 2000 e nel 2001. Dal 2006 mi trovo all'estero, e sono stato impiegato nel settore privato a intermittenza, come dipendente di società straniere (alcune con controllante italiana, altre no). Ho lavorato inizialmente nel Regno Unito (con alcuni contributi ivi versati) e successivamente in Paesi extra-Ue non convenzionati. Vorrei sapere se è possibile versare, all’Inps o alla Cassa di previdenza professionale, contributi volontari per il passato (riscattando gli anni lavorati all'estero in Paesi non convenzionati), oppure se vi sono altre strade per accelerare l'accesso alla pensione.

      Approfondimenti sul tema