Bonus edilizi

    Minicondomini: entro il 25 novembre va presentata la Cilas per il 110%

    NB

    Sono comproprietaria di un edificio con due A/3 e quattro pertinenze (minicondominio) nel quale sono in corso lavori di ristrutturazione con miglioramento sismico e con ampliamento. Gli interventi sono stati autorizzati con permesso di costruire del 4 agostto 2021. Allo scopo di meglio individuare gli interventi che beneficiano del superbonus al 110 per cento, in data 15 aprile 2022 è stata presentata la Cilas (Comunicazione inizio lavori asseverata per superbonus) per l’intervento locale di rifacimento della struttura del tetto, presentando l'allegato B in data 12 aprile 2022. Considerando che per eseguire l'intervento antisismico sono già stati sostenuti tutti i costi di installazione del ponteggio, costi per le opere provvisionali, accantieramento eccetera, sto valutando la possibilità di proseguire i lavori realizzando interventi di efficientamento energetico (cappotto, impianto di riscaldamento, infissi, pannelli solari). È possibile considerare i nuovi interventi quali varianti in corso d'opera, presentando prima della fine dei lavori una nuova comunicazione con le modifiche che costituisce integrazione alla Cilas già presentata?