Lavoro autonomo e partite Iva

    Se il legale-docente svolge un'attività di tipo agricolo

    TA

    Un professore ordinario, docente in una università italiana, essendo autorizzato da quest'ultima, opera anche come avvocato, con partita Iva. Dichiara dunque, ogni anno, redditi di lavoro dipendente (dall'università) e professionali. Di recente, questo soggetto ha acquistato dei terreni agricoli. Dovendo in qualche modo occuparsene, sta affrontando delle spese, legate all'acquisto di quanto serve per la manutenzione e coltivazione dei terreni. Egli dovrà pure assumere un operaio agricolo per i lavori da fare. Si ritiene che i pochi prodotti agricoli, se venduti, non andrebbero oltre i 3-4mila euro annui di fatturato. È corretto aprire un ulteriore codice Ateco secondario per l'attività agricola, assumendo anche un operaio agricolo? L'Ordine degli avvocati potrebbe creare delle problematiche in riferimento all'attività professionale del proprio iscritto?

      Approfondimenti sul tema